Our services

Department of medical surgical and thoracic vascular cardiology

Hospitalisation is arranged according to departments sub-divided into OUs (Operative Units), each offering services for ordinary hospitalisation, day-hospital and day-surgery

  • Operative Unit of Heart Surgery
  • Operative Unit of Vascular Surgery
  • Operative Unit of Cardiology, including Interventional Diagnostic Hemodynamic Service, Electrophysiology Electro Stimulation – Pace-Maker
  • Operative Unit of Cardiological Rehabilitation
 
Read more
 

Department of Medicine and General surgery

Hospitalisation is arranged according to departments sub-divided into OUs (Operative Units), each offering services for ordinary hospitalisation, day-hospital and day-surgery

  • Operative Unit of General Surgery
  • Operative Unit of Gynaecology
  • Operative Unit of Internal Medicine
  • Operative Unit of Eye Surgery
  • Operative Unit of Orthopaedics
  • Operative Unit of Otolaryngology
  • Operative Unit of Urology
  • Operative Unit of Reconstructive Plastic Surgery
 
Read more
 

Support and integrative services

Hesperia Hospital also has support and integrative services:

  • 8 surgery rooms, 2 hybrid surgery rooms and areas of support
  • Critical Unit including:
  • Intensive Care Unit
  • Semi-Intensive Therapy
  • UTIC Service (Intensive Coronary Therapy)
  • ...
 
Read more
 

Outpatient services

Clinical services (visits and instrumental examinations) may be performed on the national health service or on self-paying basis. A part few visits with direct access, all visits via the national health service must be reserved through CUP (Centro Unico Prenotazioni ).

 
Read more
 

Hospital guidelines
How to book
Types of Hospitalization
Hospitalization
Release from hospital
Useful numbers
How to get there
Hotel accomodation
News & Comunicazioni

Infarto gravissimo salvato da una macchina di supporto alla circolazione
Vincente la collaborazione fra Cardiologia del Policlinico e Cardiochirurgia di Hesperia Hospital per salvare un ingegnere di 73 anni
Un infarto gravissimo trattato con successo grazie alla collaborazione tra la Cardiologia del Policlinico di Modena, diretta dal prof. Giuseppe Boriani, e la Cardiochirurgia dell’Hesperia, con il cardiochirurgo dottor Paolo Cimato. Giancarlo, il paziente, è un ingegnere modenese di 73 che nel pieno dell'estate è giunto al Pronto Soccorso del Policlinico in elisoccorso in condizioni di massima gravità. Oggi il paziente sta bene ed è stato dimesso, dopo piu di 50 giorni di degenza.
“È stata una dura battaglia ma l'ingegnere ce l'ha fatta, dopo un complesso iter ospedaliero - racconta il professor Giuseppe Boriani, - Tutto è iniziato con un dolore al petto molto intenso, di tipo cardiaco, mentre lavorava in giardino a Montese, poi si è verificato un improvviso precipitare della situazione, fino al suo arrivo in eliambulanza al Policlinico” “Abbiamo eseguito immediatamente la coronarografia e riaperto le coronarie ma il quadro era caratterizzato da condizioni critiche con persistente ipotensione” ha affermato il professor Rosario Rossi che ha tempestivamente eseguito un’ angiografia alle coronarie. “Era un infarto cardiaco gravissimo, perché persisteva uno stato di shock anche dopo apertura delle coronarie ostruite per cui, con coraggio e a fronte di una situazione a rischio per la vita abbiamo in emergenza attivato il Dottor Paolo Cimato della Cardiochirurgia di Hesperia Hospital, ove il paziente è stato immediatamente trasferito, in accordo con i nostri anestesisti” ha aggiunto il professor Boriani.
In estrema emergenza, all’Hesperia Hospital è stato posizionato con un intervento un’apparecchiatura esterna, temporanea (ECMO) per l'assistenza alla circolazione con supporto meccanico e ciò ha permesso di mantenere le funzioni vitali consentendo un progressivo recupero della funzione cardiaca. La scelta di mettere in atto questo periodo di assistenza meccanica, attuato per 5 giorni durante il quale il paziente era sedato in Terapia Intensiva, è stata coronata da successo e ha permesso di uscire gradualmente dallo stato di shock, mantenendo un'adeguata perfusione degli organi vitali fino ad arrivare allo svezzamento dal supporto circolatorio meccanico esterno.
Dopo la degenza in Terapia Intensiva, prima in Hesperia Hospital seguito dal dottor Meli poi al Policlinico seguito dal Professor Girardis, Giancarlo ha iniziato un lungo periodo di riabilitazione in Cardiologia al Policlinico con graduale ma costante miglioramento pur richiedendo ulteriore assistenza specialistica, fra cui un impianto di pacemaker.
"L’ingegner Giancarlo si è impegnato molto come paziente collaborando con medici, infermieri e a tutto il personale del reparto, consentendoci di rimetterlo in piedi e muovere i primi passi, fino a un completo recupero” ha affermato il dottor Carlo Cappello, responsabile della Degenza.
“Oggi la cardiologia interventistica può affrontare malati ad alto rischio, ma è fondamentale l’affiatamento con i Cardiochirurghi di riferimento” ha commentato il dottor Fabio Sgura, emodinamista che continuamente collabora in questa attività con i colleghi della Cardiologia dell’Ospedale Civile di Baggiovara diretta dal dottor Stefano Tondi.
“È stata un'esperienza molto particolare e capisco di aver corso gravissimi pericoli, ma ringrazio tutti per l'impegno con cui sono stato assistito e ringrazio Gesu’Cristo che ha guidato la loro mano nei momenti di massima emergenza e in tutte le fasi della mia lunga degenza” ha commentato l'ingegner Cini che dopo quasi due mesi di degenza, ha potuto tornare a casa alle sue occupazioni, in buona salute, come confermato da un recente controllo ambulatoriale alla Cardiologia del Policlinico. “Ringrazio inoltre l’eccellente sanita che abbiamo in Emilia Romagna in particolare a Modena, per l’ ottimo lavoro che svolgono, impiegando anche apparecchiature salva vita (ECMO), senza il cui supporto probabilmente non potrei essere qui” ha concluso l’ingegner Cini, come commento finale alla sua esperienza come paziente.
RICERCA A LIVELLO NAZIONALE DI 2 MEDICI ANESTESISTI RIANIMATORI
Il professionista verrà inserito nel Servizio di Anestesia e Rianimazione di Hesperia Hospital Modena S.p.A.
Il Servizio si compone di un responsabile, di 3 cardiologi intensivisti, 5 cardioanestesisti rianimatori, 1 intensivista, 4 anestesisti chirurgia polispecialistica.
L’attività del servizio si sviluppa nelle seguenti attività: NORA, ambulatorio anestesiologico, terapia del dolore, attività di sala operatoria polispecialistica (ch. urologica, ch. ortopedica maggiore, ch. della colonna vertebrale, ch. generale) su tre sale operatorie, assistenza anestesiologica in Recovery Room (quattro posti letto), cardioanestesia adulti ed anestesia in chirurgia vascolare (due sale operatorie ed una sala ibrida), assistenza anestesiologica in sala di emodinamica ,terapia intensiva post operatoria (11 posti letto post cardiochirurgia e chirurgia maggiore), gestione emergenze urgenze territoriali cardiovascolari, impianto e gestione assistenze cardiocircolatorie (ECMO), attività di ricerca, possibilità di partecipare ad attività volontaria umanitaria all’estero, formazione in ambito anestesiologico e rianimatorio mensile.
Tipologia di contratto: tempo indeterminato/regime libero professionale.
Competenze richieste:
Laurea magistrale in medicina e chirurgia
Specializzazione in Anestesia e Rianimazione.
È previsto per i professionisti alla prima esperienza lavorativa un periodo di inserimento e formazione nell’ambito specialistico di preferenza.
Gradita esperienza pre o post specializzazione in anestesia vascolare, cardiaca ed in terapia intensiva.
Entrare a far parte del nostro gruppo significa iniziare un percorso di miglioramento professionale e di realizzazione personale in una struttura che mette al centro il benessere dei pazienti ma anche degli operatori.
Contact us for booking and information